• BLOG,  MAGLIE & CO.

    La maglia “away” della Juventus con il Tucano F.S.M.

    Prototipi maglie Juventus (BasicGallery, archivio storico di BasicNet)

     

    Nel 1994 la Football Sport Merchandise, rilevato il marchio Kappa dal fallito Maglificio Calzificio Torinese e “trasformatasi” in BasicNet, si trova davanti ad un dilemma: continuare a sponsorizzare i club sotto contratto con il marchio Kappa dei due omini, o utilizzare il Tucano della ex F.S.M.? Per la maggior parte delle squadre, Juventus compresa, si scelse di continuare con la tradizione, mentre per altre, come ad esempio l’A.E.K di Atene, si adottò (almeno per il campionato ’94-’95 e ’95-’96) il simpatico Tucano. Durante una piacevolissima cena trascorsa con Luciano Antonino e Marco Boglione, fondatori della F.S.M, ho però appreso una notizia “clamorosa”: in un archivio “sotterraneo” nel quartiere generale BasicNet si conservavano dei prototipi di maglie della Juventus col Tucano sul petto…incredibile!

  • BLOG,  MAGLIE & CO.

    Una maglia della Juventus o…del Milan?!?

    Prototipo in BasicGallery (archivio storico di BasicNet spa)

    Per la stagione 1989-90 la Robe di Kappa fornisce alla Juventus una maglia innovativa. Dopo la scarsa fortuna della “maglia lucida” della stagione precedente (ben presto rimpiazzata dal ritorno alla maglia in cotone “All time”), il poliestere è questa volta destinato ad imporsi con la bellissima maglia a “jacquard”, che accompagnerà la Juventus (sebbene con qualche piccola variazione negli anni) fino alla stagione 1993-94. La Kappa prima di presentare la maglia compie diversi esperimenti, compreso quello in foto conservato in un archivio sotterraneo del quartiere generale della BasicNet di Torino. Quello che salta immediatamente all’occhio è il colore rosso del nuovo sponsor Upim.

  • APPROFONDIMENTI,  BLOG

    La maglia traforata della Juventus, un modello Robe di Kappa innovativo?

    Le maglie “traforate” Robe di Kappa

    Nella stagione 1990-91 la Juventus presenta un’inedita (o quasi…) divisa da trasferta di colore nero. Per la prima parte della stagione la maglia nera è proposta in un particolare materiale traforato, già sperimentato dalla Juventus con la maglia da allenamento fornita dalla Kappa per il ritiro pre-campionato di Buochs (nella duplice versione bianca e nera). La maglia nera traforata è salutata dai tifosi con grande entusiasmo, costituendo il capo più venduto quell’anno sui cataloghi F.S.M., per una stagione comunque fallimentare anche sul piano del merchandising, dati i risultati non proprio brillanti del “calcio champagne” portato da Gigi Maifredi…

  • BLOG,  F.S.M.

    I 3 “primi cataloghi” F.S.M….?!?

    Cataloghi F.S.M. stagioni ’85-’86 e ’86-’87

    La storia della Football Sport Merchandise conosce, di fatto, tre “primi” cataloghi dei prodotti ufficiali della Juventus. Andiamo per ordine, cercando di fare chiarezza. Il primo vero e proprio catalogo è quello prodotto nel maggio del 1983 dopo gli esiti straordinari dell’operazione “volantino”, un catalogo compilato direttamente in collaborazione con lo sponsor tecnico Robe di Kappa e disponibile solo per chi, accolto l’invito stampato sul volantino, ne aveva fatto richiesta scrivendo in via Bava, prima sede della F.S.M. Si tratta quindi di un catalogo non “pubblico”, stampato da una normale copisteria e, di fatto, non pubblicizzato. A questo primo catalogo ne sarebbero seguiti altri due, compilati secondo le medesime modalità (uno stampato ad inizio 1984 ed una ad inizio 1985).