• BLOG,  MAGLIE & CO.

    La maglia da portiere “di Zoff”

    La maglia “di Zoff”

    La maglia da portiere della Juventus per antonomasia: la maglia nera e grigia di Dino Zoff. Un modello leggendario, tanto da essere rispolverato qualche stagione fa dall’Adidas per vestire Gigi Buffon, erede indiscusso di Zoff.

    L’esemplare della foto di sinistra (immagine concessa da BasicGallery, archivio storico di BasicNet) è una maglia match worn indossata da Zoff nella stagione 1981-82, mentre l’immagine a destra è tratta dal primo catalogo F.S.M. e raffigura la maglia da portiere Kappa nella versione usata nel campionato 1982-83. Questa la descrizione che appare accanto alla maglia:

    art. 120 – Maglia da gioco ruolo portiere ufficiale. Maglia prodotta con filati particolari 100% cotone e tessuta da una macchina unica al mondo che permette un’incredibile elasticità orizzontale. Colore: corpo grigio, carré a maniche nere, colletto a camicia grigio con bordi bianconeri. Logotipo Kappa Sport ricamato bicolore. Scudetto applicato tricolore, ricamato con stellette e bordi in filo oro lurex. Numero sul dorso ricamato (a richiesta). Rifinitura a mano – taglia unica. Lire 85.000″.

     

  • BLOG,  MAGLIE & CO.

    La prima maglia “away” su catalogo F.S.M.

    BasicGallery, archivio fotografico di BasicNet

    Il primo catalogo della Football Sport Merchandise è stampato nel maggio del 1983 e la prima maglia ufficiale “away” della Juventus in vendita non poteva che essere la casacca blu della stagione 1982-83, da tempo maglia da trasferta dei bianconeri e destinata già dall’anno successivo ad essere sostituita dalla maglia gialla e blu, colori della città di Torino.

    Questa la descrizione della maglia nel primo catalogo F.S.M.:

    art. 110 – Maglia da gioco ufficiale. Color blu – bordi colletto e maniche bianconeri. Maglia prodotta con filati particolari 100% cotone  e tessuta da una macchina unica al mondo che permette una incredibile elasticità orizzontale. Logotipo sponsor Ariston ricamato. Logotipo Kappa Sport ricamato bicolore. Scudetto applicato tricolore ricamato con stellette e bordi in filo oro lurex. Numero sul dorso ricamato (a richiesta). Rifinitura a mano – taglia unica”.

    Sebbene la maglia blu sarebbe stata sostituita l’anno successivo in realtà comparirà ancora nel catalogo F.S.M. stampato ad inizio 1984, divenendo una sorta di maglia “third” ante litteram accanto alla nuova maglia “away” gialla e blu.

    La maglia in fotografia è un esemplare match worn indossato da Michel Platini e parte di una prestigiosa collezione privata. L’immagine che riproduce l’esemplare è invece di proprietà di BasicGallery (archivio storico di BasicNet) che ringraziamo per averci permesso di pubblicarla.

  • BLOG,  MAGLIE & CO.

    La prima “replica ufficiale” Robe di Kappa

    La prima “replica”

    Sebbene la vera e propria commercializzazione della maglie ufficiali della Juventus inizi nel 1983 con la licenza acquisita dalla F.S.M., già nel 1980, per celebrare il recente sodalizio con la squadra bianconera, la Robe di Kappa mette a disposizione dei tifosi della Juventus una maglia “replica”. Si tratta di una maglia che ricalca le caratteristiche della casacca utilizzata nella stagione 1980-81 (banda centrale nera, stella e logo dei due uomini sul petto) ma ben lontana dalla tenuta indossata dai calciatori in campo (per una maglia ufficiale “authenitc” i tifosi della Juventus avrebbero dovuto ancora attendere qualche anno).

    Se il design della prima replica Kappa è del tutto simile a quello della maglia ufficiale, quello che cambia è il tessuto, un semplice cotone molto distante dal makò tessuto dal telaio Dubied per la maglia ufficiale. Dal punto di vista visivo quello invece si discosta decisamente dalla maglia da campo è il numero sulla schiena. Per ovviare al problema del numero bianco su strisce bianconere in questa prima replica la Kappa non fa applicare una toppa di sfondo nero (come farà invece per le repliche dal 1983 in poi) ma adotta una soluzione molto più semplice: applica semplicemente sul tessuto un numero rosso in finta pelle direttamente sul dorso della maglia, per una soluzione molto più vicina a quella adottata nei famosi camiciotti degli anni ’60. Completano l’ufficialità della replica l’etichetta Kappa “old style” al colletto e l’adesivo di partnership Kappa-Juventus applicato al cartellino di vendita.

    La maglia presente in foto fa parte della collezione di Lorenzo Guerrini, amico di Cameretta Bianconera, che ringraziamo per permetterne qui la pubblicazione.