APPROFONDIMENTI,  BLOG

La maglia traforata della Juventus, un modello Robe di Kappa innovativo?

Le maglie “traforate” Robe di Kappa

Nella stagione 1990-91 la Juventus presenta un’inedita (o quasi…) divisa da trasferta di colore nero. Per la prima parte della stagione la maglia nera è proposta in un particolare materiale traforato, già sperimentato dalla Juventus con la maglia da allenamento fornita dalla Kappa per il ritiro pre-campionato di Buochs (nella duplice versione bianca e nera). La maglia nera traforata è salutata dai tifosi con grande entusiasmo, costituendo il capo più venduto quell’anno sui cataloghi F.S.M., per una stagione comunque fallimentare anche sul piano del merchandising, dati i risultati non proprio brillanti del “calcio champagne” portato da Gigi Maifredi…La maglia traforata è, dunque. una maglia innovativa? Per la Juventus si, per la Robe di Kappa no di certo. Lo stesso identico modello, fatta eccezione per il disegno del colletto e per il bordo della maniche, era infatti stato già proposto dal brand dei “due omini” alla Roma per il campionato 1983-84, per un modello utilizzato fino alla stagione ’85-86 e riservato solo alla fornitura tecnica della squadra (mai messo a disposizione dei tifosi). Anche il numero sulle maglie giallorosse è il medesimo che avrebbe campeggiato, sette anni più tardi, sulla schiena delle maglie nere della Juventus. Perché un simile “ritardo”? La risposta più plausibile è da ricercare, con tutta probabilità, nel rispetto della tradizione tanto caro al presidente Giampiero Boniperti, che già nel campionato 1988-89 aveva bocciato la maglia “lucida” Robe di Kappa per tornare, dopo poche giornate di inizio stagione, alla tradizionale maglia in cotone tessuta con il telaio Dubied. Quando nell’estate del 1990 Boniperti cede il testimone (fortunatamente solo per breve tempo) ecco comparire la maglia nera traforata.

La maglia della Juventus in foto appartiene all’archivio fotografico di BasicNet, proprietaria del marchio Kappa, mentre la maglia della Roma è la versione utilizzata dalla squadra giallorossa nel campionato 1985-86. Riguardo all’esemplare giallorosso che compare in foto (immagine reperita su internet) non siamo ancora riusciti a determinarne il possessore, così da chiederne effettivamente la possibilità di riproduzione sul nostro blog.