• LUCIANO RACCONTA...,  MAGAZINE

    [8] Il Milan e la “Basic Merchandise”

    L. Antonino – “Ecce homo”

    [Mario] Sfogliando con te i cataloghi della F.S.M. noto che a partire dalla stagione 1986-87, anno in cui Silvio Berlusconi diviene presidente del Milan, iniziate ad occuparvi anche del merchandising della squadra rossonera. L’entrata in scena di Berlusconi nel mondo del calcio ha determinato significativi cambiamenti anche sull’aspetto pubblicitario e di merchandising, o sbaglio?

    [Luciano] Non sbagli. Con l’acquisizione della presidenza del Milan da parte di Berlusconi si verificarono profondi cambiamenti non solo in ambito prettamente calcistico, ed il tutto coincise con l’inizio effettivo della nostra collaborazione con il Milan, la squadra di club che, dopo la Juventus, ci diede maggiori soddisfazioni, determinando anche significativi rinnovamenti interni alla F.S.M. In realtà i primi contatti con la società rossonera li avemmo già l’anno precedente, quando la Rolly Go, sponsor tecnico del Milan, si era rivolta a noi per curare il merchandising della squadra. In quell’occasione, però, non realizzammo alcun catalogo, limitandoci alla pubblicazione di alcuni advertising sul Guerin Sportivo. Le cose, quindi, cambiarono l’anno successivo quando con l’avvento di Berlusconi la Robe di Kappa divenne sponsor tecnico del Milan, consentendoci, a quel punto, di realizzare il primo vero e proprio catalogo per la squadra rossonera, già testimone di quel cambiamento di assetto interno cui ho accennato.

  • BLOG,  F.S.M.

    I 3 “primi cataloghi” F.S.M….?!?

    Cataloghi F.S.M. stagioni ’85-’86 e ’86-’87

    La storia della Football Sport Merchandise conosce, di fatto, tre “primi” cataloghi dei prodotti ufficiali della Juventus. Andiamo per ordine, cercando di fare chiarezza. Il primo vero e proprio catalogo è quello prodotto nel maggio del 1983 dopo gli esiti straordinari dell’operazione “volantino”, un catalogo compilato direttamente in collaborazione con lo sponsor tecnico Robe di Kappa e disponibile solo per chi, accolto l’invito stampato sul volantino, ne aveva fatto richiesta scrivendo in via Bava, prima sede della F.S.M. Si tratta quindi di un catalogo non “pubblico”, stampato da una normale copisteria e, di fatto, non pubblicizzato. A questo primo catalogo ne sarebbero seguiti altri due, compilati secondo le medesime modalità (uno stampato ad inizio 1984 ed una ad inizio 1985).

  • BLOG,  MAGLIE & CO.

    La tuta della tournée USA

    Nell’estate del 1991 la Juventus partecipa ad una tournèe oltreoceano negli Stati Uniti e in Mexico. Il 6 Giugno gli impegni nel continente americano si aprono con la gara che vede la Juventus affrontare la nazionale USA, per una partita che termina 0 a 0. Quindi l’11 Giugno la squadra bianconera si impone sul Luis Angel Firpo (Copa Camel) per 4 a 2, dopo i calci di rigore, concludendo così l’impegno americano il 14 Giugno, perdendo con il Leon per 2 a 0. La tournèe statunitense, dal punto di vista del merchandising, costituisce una ottima occasione per la Robe di Kappa, che proprio dal mondo sportivo USA, alla fine degli anni ’70, aveva tratto l’idea si associare il proprio marchio a quello della Juventus, prendendo a modello le sponsorizzazioni tecniche delle squadre americane del campionato di Basket, Football e Baseball.

  • BLOG,  MAGLIE & CO.

    La tuta presentazione “Delle Alpi”

    Per la stagione 1990-91 Francesco Morini chiede a Silvano Stella, responsabile dell’immagine per le sponsorizzazioni tecniche Kappa, di affiancare alla tuta presentazione della stagione precedente un nuovo modello per celebrare la costruzione dello “Stadio delle Alpi”: di qui la tuta presentazione “delle Alpi”, utilizzata anche per la foto ufficiale della squadra del campionato 1990-91.
    La nuova tuta non si discosta molto dalla tuta dell’anno precedente (che tuttavia ancora viene utilizzata dalla squadra), è sempre bianconera con inserti verdi (ma scompare il grigio) anche se con un disegno “verticale” più accentuato, riprendendo nello styling, come sottolinea la descrizione su catalogo F.S.M. ’90-’91, il concetto delle strisce bianconere. Per essere precisi la tuta venne realizzata in due versioni quasi identiche, una con i bordini di inserzione verdi ed una con i bordini neri (come appare in foto e, indossata dal portiere in seconda Marco Bonaiuti, nel catalogo F.S.M. ’90-’91, ).